Le App per iPhone e Android per gli agronomi e gli agricoltori iTech

In questo articolo parleremo delle App utilizzabili in campo agricolo. Nel mondo degli smartphone e dei tablet, il termine App è l’abbreviazione di “applicazione”.

Sono piccoli programmi che si possono scaricare dal web con un qualsiasi browser (Internet Explorer, Firefox e altri) o direttamente nel telefonino e consentono di fare cose utili con i cellulari di ultima generazione, come: ottimizzare il costo di una formulazione fertilizzante, localizzare la propria posizione geografica, accedere a un catalogo on-line o altro.

Utilizzo piacevole

Perché comincia a diventare importante lo sviluppo di questo particolare tipo di micro-software? Molte imprese li considerano strumenti per promuovere il loro valore di marca e fidelizzare i clienti (le università sono già entrate nell’impresa), ma non ci stupiremmo di vedere fra poco delle App create da liberi professionisti. Il mercato delle applicazioni per device mobili è in grande crescita e ancora di più lo sarà in futuro.

Vengono offerti software che assicurano, quasi sempre, anche una certa dose di entertainment o per lo meno “piacevolezza d’uso”, che fanno sentire l’utente in gamba e aggiornato. Se ci guardiamo intorno, coglieremo facilmente delle situazioni in cui il telefonino viene esibito per mostrare quanto facile e divertente sia risolvere un problema.

Ad esempio, se chiedete un’informazione a un tipo per strada, potrà capitarvi di vederlo estrarre uno smartphone e con aria assorta sfiorarne il display con il dito dicendo: “Dove sta la Via tal de tali? Vediamo che ci dice il satellite…eccola qui”, trionfante indicherà una foto aerea sul display colorato e l’indicazione (a prova di imbecille) del percorso per arrivarci.

Situazioni del genere rappresentano una specie di spartiacque. Da una parte c’è il mondo che fa uso di oggetti informatici avanzati ed è quindi al passo con i tempi. Dall’altra gli ammiratori a distanza del progresso che, anche se in congruo numero, sono fondamentalmente in “minoranza”, se non altro tecnologica.

Tecnologia raffinata

Le App possono essere di tanti tipi e create per girare su svariate tipologie di telefoni. Se ci interessiamo ai soggetti che vanno per la maggiore, dobbiamo riferirci all’iPhone Apple (il cosiddetto melafonino) con il suo sistema operativo iOS, sviluppato al pari di Mac OS X, da Unix.

Il dispositivo è di quelli davvero ipertecnologici e condensa in se tante cose in una: la tecnologia iPod capace di riprodurre video, audio e immagini, un telefono cellulare (con connettività wi-fi e Bluetooth 2.0), un computer palmare.

Le applicazioni Android sono derivanti dallo sviluppo di software a sorgente aperto (Open Source), legato al mondo che si è raccolto intorno al Sistema Operativo Linux (anch’esso, guarda caso, derivante da Unix).

Android è impiegato su numerosi telefoni come Samsung, Nokia, Motorola, LG.

Giro di orizzonte

Ci sono diverse applicazioni offerte gratuitamente da molti software market. Sono servizi diversi dallo Store di Apple ma garantiscono una elevata qualità e aggiornamento. Tra le App di utilità generale possiamo citare:

– 360 Panorama (per scattare delle foto panoramiche a 360º http://360-panorama. it.malavida.com/iphone/);

 Open Drive (consente di salvare e scaricare i dati, in qualsiasi momento, grazie a una specie di magazzino onlinehttp://opendrive.it.malavida.com/iphone/);

 HootSuite (consente di gestire Facebook, Twitter, Linkedin da una sola piattaforma http://hootsuite.it.malavida.com/iphone/);

 Twittelator (client per Twitter dal design ricercatohttp://twittelator.it.malavida.com/iphone/).

Qualità delle App

Ma quanto sono buone queste applicazioni? Valgono i pochi euro che ci vengono richiesti? Da quali elementi potremo decidere se acquistarle? Un metodo semplice per capirlo, oltre che ovviamente provare a utilizzarle, è considerare attentamente la descrizione del prodotto nell’Internet store.

Se questa è davvero sbrigativa o addirittura incompleta cominciamo a sospettare di essere di fronte a un software non molto curato e prodotto in modo estemporaneo.

Valuteremo se ci sono diversi screenshot descrittivi che ne mostrano le funzionalità. Se la documentazione fotografica è carente o insiste su dettagli del telefono più che della App cominciamo a sospettare.

Ma più che altro affidiamoci a un vecchio aforisma di Internet: “Ask. People know”; quando ci sono, leggiamo i commenti degli stessi utenti (Customer Ratings), essi ci diranno tutto o quasi tutto (cerchiamo di distinguere i veri commenti dai messaggi, sempre positivi, inseriti dagli stessi sviluppatori). Guardiamo se c’è una pagina Twitter dedicata al prodotto e leggiamo i messaggi. Se sono insignificanti o molto vecchi, giriamo alla larga.

Una piccola rassegna

Fertilizer Cost Application

[https://itunes.apple.com/us/app/fertilizer-cost-application/id513745251?mt=8]

Cominciamo con una piccola App che si può trovare su iTunes, si chiama “Fertilizer Cost Application”.

È un programmino offerto gratuitamente da AgBizApps (http://www.agbizapps.com/) e può essere utilizzato su iPhone e sui cellulari che implementano Android. Serve a calcolare il costo delle applicazioni di fertilizzanti. In pratica Fertilizer Cost Calculator, consente di stimare la quantità di azoto richiesta per unità di fosforo impiegato, insieme al costo per unità di P205 (con o senza il valore dell’azoto).

È una applicazione, per il problema delle unità di misura impiegate, che citiamo solo per far vedere le potenzialità del sistema. Oltretutto i messaggi su Twitter che riguardano il software sono un po’ troppo datati. La App è disponibile gratuitamente.

N Price Calculator

[https://play.google.com/store/apps/details?id=ipcm.calc.nprice&feature= search_result]

È una App prodotta dall’Università del Wisconsin (Integrated PestManagement http://ipcm.wisc.edu/), e serve per comparare il prezzo di diverse tipologie di fertilizzante azotato in termini di costo per unità d’azoto.

I fertilizzanti come Ammoniaca anidra, urea e ureanitrato d’ammonio, hanno un contenuto di azoto variabile e sono trattati a un prezzo stabilito per unità di peso. Questa App consente la comparazione fra prodotti diversi al fine di scegliere il miglior formulato per un dato prezzo. La App è distribuita gratuitamente.

Fertilizer Formulator

[https://play.google.com/store/apps/details?id=com.FertilizerFormulator& feature=search_result]

Sulla stessa lunghezza d’onda si situa Fertilizer Formulator. Serve a individuare i concimi più economici per soddisfare le esigenze nutritive del terreno al prezzo più basso possibile. La App ha un costo di 10,59 €.

Nella messaggeria elettronica “Computers & more” (http://community.agriculture.com/t5/Computersmore/Fertilizer-mix-calculator-app-for-Android-and-Blackberry/mp/131189), potete leggere i post di un thread intitolato “Fertilizer mix calculator app for Android and Blackberry” che riguardano questa applicazione, con diversi giudizi di utenti, più o meno soddisfatti.

Fertilizantes y Fitosanitarios

[https://play.google.com/store/apps/details?id=com.appbuilder.u97266p184665&feature=search_result]

Richiama velocemente informazioni su un vasto numero di fertilizzanti e prodotti fitosanitari.

Anche in questo caso l’applicazione permette di confrontare i prezzi di diversi prodotti (fertilizzanti, pesticidi, biostimlatori e altro). Consente altresì di procedere al loro acquisto pagando direttamente con carta o Paypal.

Il prodotto scelto verrà inviato dal servizio di consegna in fattoria. La App è gratuita.

Non solo fertilizzanti

Citiamo di seguito alcune App, utilissime per i professionisti dell’agricoltura alle prese con l’attività in campo.

LandView (Altamont Technologies, LLC)

[https://itunes.apple.com/us/app/landview/id441118065?mt=8]

Una applicazione Gis per land managers, agricoltori, forestali, manutentori di verde pubblico, che consente di mappare attività ed eventi direttamente in un supporto cartografico molto semplice.

Agro Lite (EZi APP Technologies)

[https://itunes.apple.com/us/app/agro-lite/id419778713?mt=8]

Un organizer ufficio mobile per Agronomi, che permette di gestire una modulistica sul campo e spedirla all’ufficio in tempo reale. Consente anche di richiamare il lavoro svolto in ogni fattoria per averlo a disposizione nel corso delle successive visite e sopralluoghi.

Calcolatore per la Pressione (RNF Solutions)

[http://www.androidpit.it/it/android/market/applicazioni/applicazione/co.uk.rnfmobile.firestone.tpc/]

Un’applicazione che calcola la corretta pressione del pneumatico al fine di ottenere la massima sicurezza ed efficienza dai pneumatici agricoltura Firestone.

Ufficio in movimento

Abbiamo visto come le App residenti sul vostro cellulare possono davvero consentirvi una notevole libertà di movimenti. È come se il vostro ufficio fosse in grado di seguirvi negli incontri tecnici per recuperare al volo il dato che vi serve; cosa utilissima, per verificare le affermazioni che sentite fare da altri o elaborare una proposta in modo estemporaneo. Ma non solo.

Grazie agli smartphone dotati delle adeguate applicazioni, è possibile fornire servizi sempre più mirati, rompere l’isolamento e dare valore all’attività in campo, soprattutto nelle aree più marginali.

Citiamo a tal riguardo due applicazioni dedicate alla comunicazione e all’assistenza in agricoltura: iFarm (http://www.androidpit.it/it/android/market/applicazioni/applicazione/com.ifa.home/iFarm) della “Irish Farmers’ Association communicating and servicing” e LetFarm Live (http://www.androidpit.it/it/android/market/applicazioni/applicazione/com.teks.letmarkrelease/LetF) della “Danish farm task”, rappresentano un esempio di come utilizzare questi nuovi strumenti per offrire svariati servizi tecnici e di intrattenimento a particolari categorie di agricoltori.

Fonte: agricoltura24.com

Commenta anche tu l'articolo.

Commenti

No Comments

Leave a Comment