ISMEA finanzia il miglioramento aziendale e il subentro in agricoltura

È attiva dal 16 maggio 2016 la tanto attesa misura che finanzia il subentro e l’ampliamento delle imprese agricole.

Di cosa si tratta? Sono mutui agevolati erogati da ISMEA, finalizzati allo sviluppo, all’ampliamento e al consolidamento delle imprese agricole, di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli ricadenti sul territorio nazionale.

I nuovi agricoltori potranno subentrare nella conduzione di un’azienda preesistente ed apportare dei miglioramenti aziendali grazie al mutuo concesso o in alternativa giovani titolari di un’azienda già costituita da almeno due anni, potranno ampliare l’azienda stessa con nuovi investimenti. 

Il subentro ISMEA. Si tratta della cessione a titolo oneroso o gratuito dell’intera azienda ad un nuovo soggetto attraverso atto notarile o scrittura privata autenticata. L’impresa cedente dovrà chiudere la posizione IVA e Camera di Commercio.

Un soggetto può subentrare nella conduzione di più aziende, ovvero un giovane può decidere, attraverso la fusione di più aziende agricole gestite da persone diverse, di crearne una nuova.  Gli investimenti ammessi devono perseguire almeno uno degli obiettivi di miglioramento del rendimento e sostenibilità globale dell’azienda agricola come ad esempio:

  • La realizzazione di un impianto di frutteto specializzato con nuove varietà;
  • Serre per la produzione ortofrutticola all’avanguardia con sistemi di rilevazione automatici;
  • L’acquisto di robot per la mungitura;
  • La realizzazione di un sistema di trasformazione o conservazione del prodotto fresco (celle frigo, di maturazione ecc.);
  • Sistemi di irrigazione a ridotto impatto ambientale, opere agronomiche, regimazione acque superficiali, lavorazioni delle pendenze, recinsioni;
  • Costruzioni di immobili e infrastrutture come cantine, frantoi, pozzi artesiani, vasche di depurazione, ecc.
  • Macchinari attrezzature;
  • Spese immateriali come costi di progettazione, compensi per ingegneri, geometri, agronomi, geologi ecc.

Chiaramente tutti i beni devono essere nuovi di fabbrica.

Tutti gli investimenti devono essere terminati e rendicontati entro 24 mesi dalla data di determina dell’ammissione da parte di ISMEA con tutte le fatture regolarmente acquisite e quietanzate.

Mutuo agevolato. Il mutuo concesso da ISMEA per un importo massimo di € 1.500.000,00 iva esclusa ha un tasso pari a zero e le rate semestrali e posticipate possono avere una durata minima di 5 anni e massima di 15. Il valore del mutuo non può superare il 75% dell’investimento esclusa l’IVA. Pertanto restano a carico dell’agricoltore il 25% dell’investimento a cui deve far fronte con risorse proprie e l’IVA pagata sui beni nuovi acquistati.

Facciamo un esempio. L’agricoltore Rossi deve realizzare degli investimenti nell’azienda in cui subentra che ha acquistato oppure che ha ricevuto dal padre, da un zio ecc.. e gli investimenti da realizzare ammontano a 523.000 euro. ISMEA può concedere un mutuo a tasso zero pari a 392.250 euro. L’agricoltore dovrà apportare di “tasca sua” 130.750 euro + l’IVA sui macchinari che ammonta a circa 115.060 euro.

Di seguito una rappresentazione numerica:

Costo investimento % IVA IVA
Investimento 1

€ 1.500,00

22% € 330,00
Investimento 2 € 250.000,00 22% € 55.000,00
Investimento 3 € 30.000,00 22% € 6.600,00
Investimento 4

€1.500,00

22% € 330,00
Investimento 5 € 10.000,00 22% € 2.200,00
Investimento 6 €15.000,00 22% € 3.300,00
Investimento 7 € 65.000,00 22% € 14.300,00
Investimento 8 €70.000,00 22% € 15.400,00
Investimento 9 € 68.000,00 22% € 14.960,00
Investimento 10 € 12.000,00 22% € 2.640,00
Totale € 523.000,00 22% € 115.060,00
Quota a carico ISMEA
(max 75% dell’investimento)
€ 392.250,00
Quota a carico del beneficiario
(25% dell’investimento + IVA sugli acquisti)
€ 245.810,00

Le garanzie di ISMEA: A protezione del finanziamento concesso da ISMEA il beneficiario dovrà fornire una garanzia pari al 120% dell’importo concesso attraverso ipoteche di primo grado sui beni acquistati oppure attraverso una fideiussione bancaria.

Cos’è invece l’ampliamento? Si tratta di un intervento di miglioramento aziendale, ammodernamento o consolidamento di aziende esistenti attive da almeno due anni alla data di presentazione della domanda che intendo realizzare gli investimenti sopra descritti.

Commenta anche tu l'articolo.

Commenti

3 Comments

  • maychieulb.com 8 febbraio 2017 at 17:06

    Sono 1 settіmana che cerco e questo sito èl’unica cosa brillante che ⅼeggo.
    Effettivamente interеssante. Se tutte le persone cche creano pasgine web badasssero a offrire materiale appassionante come ill tuo la rete sɑrebbe sicuramеnte molto più utile.
    Continua cоsì!

    Reply
  • configurazione modem tp-link td-w8951nd 27 novembre 2016 at 15:28

    Сiao una mia collega mi ha inviato l’indiriᴢzo di questo blog e sono venuta a vedere se realmente
    mᥱrita. Mi piace enormemente. L’ho messo tra i preferiti.
    Beⅼlissiumo sito e templkate ѕpettacߋloѕo!!!

    Reply
    • Antonio Greco 27 dicembre 2016 at 14:16

      Ciao grazie mille. Benvenuta tra i miei lettori.

      Reply

Leave a Comment