PSR Puglia PSR Sicilia

Fumata bianca anche per il PSR Puglia e Sicilia

PSR Puglia PSR Sicilia

PSR Puglia e Sicilia Approvati

La commissione europea approva gli ultimi PSR di Sicilia e PugliaPSR 2014-2020 Puglia. 1.64 miliardi di euro di finanziamento pubblico, disponibile per il periodo di sette anni 2014-2020, sono queste le cifre del PSR Puglia. Ammodernamento e ristrutturazione aziendale previsti con la Misura 4 e Misura 6 del PSR Puglia per circa 2200 Agricoltori. 2000 Giovani agricoltori potranno ricevere il premio di primo insediamento massimo di 60.000 euro.  Il 30% delle superfici agricole sarà soggetto a contratti a favore dell’ambiente, volendo dire che 62 000 ettari saranno oggetto di interventi legati alla biodiversità, 150 000 ettari legati al miglioramento della gestione delle risorse idriche e del suolo e 180 000 ettari legati al miglioramento della gestione del suolo. In più, quasi 139 000 ettari agricoli riceveranno sostegno per il mantenimento e per la conversione in produzione biologica. La Regione intende fornire servizi di formazioni per più di 8 600 beneficiari. Saranno sostenute 30 operazioni nell’ambito della produzione di energia rinnovabile. Infine, il 94,3 % della popolazione rurale sarà interessato da strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo attuate dai Gruppi di azione locale LEADER, il 17% avrà accesso ai servizi o infrastrutture migliorati e il 15% beneficerà di servizi/infrastrutture di banda larga o di tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC) migliorati.

PSR 2014-2020 Sicilia. 

Anche il programma di sviluppo rurale (PSR) per la Sicilia è stato formalmente adottato dalla Commissione europea il 24 novembre 2015 e delinea le priorità della Sicilia per l’utilizzo dei 2,2 miliardi di EUR di finanziamento pubblico, disponibili per il periodo di 7 anni 2014- 2020 (1,3 miliardi di euro a titolo del bilancio UE e 874 milioni di euro di cofinanziamento nazionale). Il programma di sviluppo rurale per la Sicilia dà particolare rilievo alle azioni legate al potenziamento della competitività del settore agricolo e forestale e alla preservazione, ripristino e valorizzazione degli ecosistemi nonché alle azioni mirate a promuovere l’inclusione sociale e lo sviluppo economico nelle zone rurali. L’agricoltura biologica è molto importante in Sicilia e perciò un totale di circa 140 000 ettari riceverà un sostegno finanziario per convertirsi all’agricoltura biologica e altri 758 000 ettari riceveranno finanziamenti per mantenere la produzione biologica. Circa il 30,4% delle superficie agricole sarà soggetto a contratti a favore di una migliore gestione delle risorse idriche, quasi il 30,4% delle superficie agricole sarà soggetto a contratti volti a migliorare la gestione del suolo e quasi il 31,4% dei terreni agricoli sarà soggetto a contratti a favore della biodiversità. Oltre 1 799 aziende agricole otterranno un sostegno per la ristrutturazione e l’ammodernamento e circa 1 625 giovani agricoltori riceveranno un sostegno finanziario per avviare la propria attività. Inoltre, nella selezione dei progetti da sostenere, un accento particolare è posto sull’innovazione e il 2,6% degli investimenti del PSR sono destinati ad azioni che promuovano l’innovazione, la cooperazione e lo sviluppo della base di conoscenze. In tale contesto la regione Sicilia attuerà il Partenariato Europeo per l’Innovazione al fine di contribuire ad apportare soluzioni innovative nel settore agricolo. Infine, il PSR della Sicilia contribuirà all’inclusione sociale e allo sviluppo economico nelle zone rurali, con oltre l’ 83% della popolazione rurale interessata da strategie di sviluppo locale.

Commenta anche tu l'articolo.

Commenti

No Comments

Leave a Comment